Assistenza domiciliare anziani

Sfortunatamente, nel corso degli anni la popolazione sta invecchiando. Anche coloro che erano pieni di forza ed energia nella loro giovinezza sperimentano vari disturbi con l’avanzare dell’età. Nel corso degli anni, anche il carattere cambia, il più delle volte non in meglio. Non per niente la gente paragona bambini e anziani. Entrambi soffrono spesso di solitudine e impotenza, non sono infatti di gestire le situazioni in cui vivono autonomamente. Ecco perché prendersi cura degli anziani è un compito molto difficile che ricade sulle spalle di parenti e amici o su quelle delle badanti.

L’assistenza domiciliare anziani in alcuni casi riveste un ruolo fondamentale per la persona che vive sola. Questa persona potrebbe, per diverse ragioni, non essere più autosufficiente oppure esserlo solo parzialmente. Intervenire prontamente e dedicarle del tempo è molto importante. Allo stesso è necessario farlo in modo diligente e non improvvisando alcuna azione. Comportarsi in modo scorretto e non saper gestire al meglio la situazione potrebbe causare ulteriori disagi.

Ecco perché un corso sull’assistenza domiciliare anziani per caregiver o badanti potrebbe essere davvero importante per te.

Adesso vediamo i modi in cui ci si può prendere cura dei propri parenti anziani che vivono da soli nelle loro abitazioni.

Assistenza domiciliare anziani: prendersi cura di un proprio parente

Molti sono dell’opinione che nessuno si prenderà cura dei propri parenti tanto quanto loro. E qualcuno è preoccupato per il lato finanziario, perché prendersi cura dei propri parenti in modo autonomo è sicuramente più economico che chiedere l’aiuto di qualcuno.

Se, tuttavia, decidi che il tuo parente starà meglio a casa e te ne occuperai tu personalmente, allora devi considerare alcuni punti. In primo luogo, è necessaria la conoscenza delle competenze mediche. Più grave è la condizione di una persona anziana, più è necessario conoscerle.

Il caregiver potrebbe effettuare delle iniezioni nei confronti dell’assistito, effettuare dei massaggi, aiutarlo nella movimentazione, occuparsi della sua igiene personale e della prevenzione delle piaghe da decubito.

Altra caratteristica è sicuramente quella della pazienza. Non puoi mai sapere per quanto tempo dovrai affrontare questa situazione e dovrai interpretare questo ruolo. Forse ci potrà volere un anno, due oppure 5 o 10. Devi essere quindi pronto psicologicamente ad affrontare al meglio qualsiasi situazione in cui ti ritrovi. Certo, in alcuni momenti potrebbe essere davvero difficile perché non sei abituato a tutto questo.

Attenzione alla propria famiglia

Prendersi cura di una persona anziana potrebbe diventare un vero e proprio calvario per tutti i membri della famiglia. Questa ovviamente non è cattiveria nei confronti dell’assistito ma semplicemente dedicando gran parte del tuo tempo alle sue cure non potrai badare ad altri aspetti della tua vita. Non sarai più in grado di gestire il tuo tempo personale, poiché a volte sarà necessaria un’assistenza 24 ore su 24.

Di questo ne risentiranno anche i tuoi famigliari che ti amano, perché ti vedranno sempre più di rado e sentiranno fortemente la tua mancanza. In ogni caso, se decidi di occuparti tu personalmente dell’assistenza domiciliare anziani, quindi in questo caso di un tuo parente a te molto caro, è sempre consigliabile seguire un corso di formazione adatto a soddisfare queste esigenze.

Se deciderai di diventare un caregiver e quindi di non affidarti ad una badante per assistere la persona a te cara bisognosa d’aiuto probabilmente considera che dovrai lasciare il tuo lavoro o comunque dedicherai ad esso molto meno tempo. Non tutti sono pronti per questa nuova scelta di vita. 

Assistenza domiciliare anziani: rivolgersi ad una badante

Essere una badante non è solo una professione me è una vera e propria vocazione. Una persona che dedica la sua vita alla cura degli anziani dovrebbe avere, prima di tutto, abilità ben sviluppate e conoscenze approfondite in questo settore, inoltre deve avere delle doti caratteriali che sicuramente non si possono di certo sottovalutare. Dovrebbe essere infatti sia amichevole che amorevole nei confronti degli anziani. Ci sono molti criteri umani secondo cui si potrebbe valutare una badante, questi sono ad esempio: onestà, pazienza, attenzione e capacità di approcciarsi alle persone anziane. 

Queste persone che effettuano assistenza domiciliare anziani devono avere quindi delle spiccate doti umane che consentano loro di creare un fortissimo legame di empatia con l’assistito che quindi si lascerà curare ed assistere senza opporsi a questi trattamenti. 

Dal momento in cui si fa entrare uno sconosciuto nella casa dell’assistito, non è detto che quest’ultimo si comporterà diligentemente. Potrebbe infatti capitare che l’assistito si senta in pericolo e che reagisca in malo modo alla scelta di affidarsi ad una badante. Un bravo badante però è in grado di far cambiare idea all’assistito che necessita di un aiuto attraverso delle doti di comunicazioni ben evolute. 

Infatti dovrebbe essere in grado di comprendere i bisogni dell’assistito e offrire delle soluzioni idonee ad essi per far vivere quei momenti nel migliore dei modi. Per diventare un eccellente badante, non è sufficiente avere solo la volontà di aiutare il prossimo ma è altrettanto importante formarsi in modo adeguato seguendo un corso per professionisti. 

Se vuoi intraprendere una carriera in questo ambito non ti resta che vedere le 10 ore del nostro corso dove ti insegneremo ad affrontare al meglio ogni situazione. 

Rivolgersi ad una badante oppure occuparsi personalmente dell’anziano?

A questa domanda non esiste una risposta univoca. Se vuoi essere un caregiver e vuoi offrire assistenza domiciliare anziani potrai farlo. Questa figura inoltre è riconosciuta anche dello stato italiano e può accedere anche a diverse agevolazioni in ambito lavorativo. Dovrai essere però in questo caso necessariamente preparato per affrontare qualsiasi situazione. Inoltre, dovrai essere particolarmente lucido anche in un momento così complicato come questo. 

Vedere un proprio genitore o parente amato in cattive condizioni fisiche o psicologiche non è una cosa molto facile da accettare e soprattutto da gestire. Ecco perché non sempre coloro che vorrebbero fare da caregiver riescono ad offrire un servizio di assistenza idoneo. 

Se tu riuscissi in ogni caso a rimanere lucido potresti occuparti personalmente del tuo parente o amico caro. Ovviamente non riceverai alcun compenso (ma non è quella la motivazione per cui lo assisti). Dovrai però necessariamente considerare che per dedicare tempo alla persona malata o anziana dovrai sottrarne altro alle persone a te care. Se loro sono disposte ad accettare tutto questo non risconterai alcun problema, viceversa, vivrai dei momenti particolarmente difficili dal punto di vista psicologico. 

Se ti rendi conto di non poter gestire la situazione in modo autonomo, potresti rivolgerti ad una badante. Questa figura si può occupare diligentemente di assistere la persona anziana o malata. Inoltre, in alcuni casi, vivono 24 ore su 24 con l’assistito in modo tale da poter prestargli attenzione e cure anche nelle ore notturne. La persona da te amata non rimarrà quindi mai sola in questo caso e potrà essere aiutata in tutto ciò che fa. 

Conclusioni

In ogni caso se decidi di prestare assistenza domiciliare anziani, che tu decida di essere un caregiver oppure di fare la badante per altre persone (lavoro pagato), dovrai seguire dei corsi di formazione che ti mettano in condizione di svolgere il tuo lavoro al meglio. Il corso di formazione di Badacare ti insegna tutto questo e ti rilascia un attestato che certifica la tua partecipazione e preparazione. 

Quindi non perdere altro tempo se vuoi entrare in questo mondo lavorativo oppure se vuoi occuparti al meglio della persona da te amata. 

Stefano Pepe | Fondatore Badacare

Lascia un commento